Edizioni La Zisa

Cerca

Vai ai contenuti

Esposito

Catalogo

Giuseppe Esposito

L'urbanistica del decretamento
Palermo città metropolitana

Prefazione di Alfio Mastropaolo

SAGGIO

Collana: fuori collana
Pagine: 80
Prezzo: € 15,00
ISBN: 978-88-81280-52-0


Qualunque opera di riorganizzazione locale del territorio non può prescindere dal rapporto tra "micro-identità" (di quartiere), "media identità" (di circoscrizione), identità cittadina e identità metropolitana.
Il problema si manifesta soprattutto per le prime due, a causa dell'artificiosa delimitazione delle circoscrizioni che risulta dalla ricomposizione di più quartieri. Alcune ricerche hanno messo in evidenza che l'identità circoscrizionale risulta essere tanto maggiore quanto più il cittadino riesce a ricomprendere nel suo "territorio" una serie di elementi di consuetudine, di riconoscimento e di gradimento (quartieri con precisa fisionomia urbana, uno o più centri riconoscibili come piazze nelle quali siano collocati edifici storici o servizi). La relativa artificiosità dei confini rappresenta un problema importante ma minore, che tende a essere sanato in presenza di una riconoscibile centralità. Da queste considerazioni appare evidente come le distinte e minori identità urbane, semplici quartieri o complesse circoscrizioni, abbiano potuto convivere e arricchire l'identità cittadina nei casi in cui le città manifestino una forte struttura unitaria e con valori simbolici. Gli stessi rapporti si potrebbero riprodurre inalterati nel caso della creazione di veri e propri comuni al posto delle circoscrizioni il cui livello sovra ordinato sarebbe costituito dal "Comune metropolitano" con compiti strutturali e di indirizzo. Rafforzare elementi di identità urbana è operazione sicuramente gradita dai cittadini, soprattutto se considerata come promessa di una maggiore efficienza dell'Amministrazione locale nell'esercizio delle funzioni e nell'erogazione dei servizi e se non appare così spinta da compromettere altri elementi di identità o la garanzia di piena fruibilità della città. Non c'è alcun dubbio che questa è la strada per il futuro della metropoli. Molto dipenderà, naturalmente, dal grado di maturità politica delle Istituzioni e di comprensione dei cittadini del nuovo modello istituzionale.

Docente di Urbanistica dell'Università di Palermo, Giuseppe Esposito ha curato in particolare i temi relativi all'analisi e alla gestione dei sistemi territoriali e quelli del recupero dei centri storici. Membro del Consiglio Direttivo Regionale dell'Istituto Nazionale di Urbanistica dal 1984, ha pubblicato tra l'altro Progetto Urbanistico per il Centro Storico di Palermo (1982), Il Parco della Favorita (1986), Intervento straordinario e governo del territorio, (1993, con altri) e numerosi articoli in Urbanistica Informazioni e in altre riviste specializzate.





Menu di sezione:

Edizioni La Zisa, Via Lungarini, 60 - 90133 Palermo P.I. 06520860823 Privacy

Torna ai contenuti | Torna al menu